Ti trovi in:

Diritto allo studio

Gestione L.P. 07.08.2006 n. 5 e relativo regolamento di attuazione.

Diritto allo studio

Da maggio 2010 la Comunità Alta Valsugana e Bersntol gestisce direttamente le ex funzioni delegate ai Comprensori dalla Provincia Autonoma di Trento inerenti il c.d. "diritto allo studio", che operativamente si concretizza, oltre alla gestione delle mense scolastiche di cui si parla separatamente in apposita sezione del sito presente in "Attività del Servizio Istruzione, Mense e Programmazione", anche negli interventi illustrati qui di seguito.

1. Concessione annuale di assegni di studio e facilitazioni di viaggio.Gli assegni di studio sono concessi a favore degli studenti iscritti presso Istituzioni formative con sede fuori provincia, per la frequenza di percorsi formativi non presenti in ambito provinciale.

E' inoltre possibile accedere alle cosiddette "facilitazioni di viaggio" per quegli studenti iscritti al secondo ciclo di istruzione e formazione che non possono fruire di un servizio di trasporto pubblico ai fini della frequenza scolastica.

Con deliberazione giuntale ogni anno vengono approvati criteri, modalità e termini (pubblicati nell'home page del sito istituzionale) per poter beneficiare della concessione di tali agevolazioni.

2. Realizzazione di attività integrative per accrescere le opportunità formative e corrispondere alle istanze ed agli interessi ludico-sportivi degli alunni.

In presenza di idonei stanziamenti a bilancio, vengono realizzate c.d. "attività integrative" da effettuarsi nel corso dell'anno scolastico le cui finalità sono di favorire la promozione e la pratica delle varie discipline ludico-sportive. Di alcune di tali "attività integrative" viene data evidenza sia nell'home page del sito istituzionale, che in apposite sezioni dello stesso in "Attività del Servizio Istruzione, Mense e Programmazione".

3. Iniziative di educazione ricorrente assegnazione di contributi ai comitati dell'Associazione Trentina Aiutiamoli a Vivere, operanti sul territorio della Comunità, per ospitalità bambini provenienti dalla Bielorussia.

Altri interventi volti a conseguire gli obiettivi previsti dalla normativa provinciale.

Trattasi di iniziative di assistenza scolastica a favore di alunni stranieri extracomunitari presenti sul territorio, su segnalazione dei competenti servizi sociali e/o delle associazioni operanti nel settore.

Per approfondimenti clicca su VivoScuola - Il Portale della scuola in Trentino (link a sito esterno).