Ti trovi in:

Home » Aree Tematiche » Istruzione, Mense e Programmazione » Mense scolastiche » Informativa servizio mensa scolastica

Menu di navigazione

Aree Tematiche

Informativa servizio mensa scolastica

Immagine decorativa

Nel corso dell’anno scolastico 2014/2015 il servizio mensa scolastica è stato oggetto di un’importante novità organizzativa sperimentale legata all’informatizzazione delle rette mediante utilizzo dei c.d. “buoni pasto virtuali”, esteso poi a tutti gli Istituti scolastici della Comunità nell’anno scolastico 2015/2016.

Si ricorda qui di seguito il metodo per il pagamento del servizio, che semplifica gli obblighi a carico delle famiglie ma che richiede un minimo di attenzione e di collaborazione, necessaria per la gestione ottimale della procedura informatizzata.

Si ricorda che la Comunità ha fornito/fornirà a ciascun utente - tramite le istituzioni scolastiche - un codice utente, un codice banca per effettuare i pagamenti e ricaricare il CREDITO MENSA, unitamente ad una password con la quale è possibile verificare la situazione aggiornata delle ricariche effettuate, dei giorni di presenza, ecc. accedendo al Portale Genitori. Tali codici seguono lo studente per tutti gli anni del percorso scolastico. I dati personali di ciascun utente sono protetti ai sensi dell’attuale normativa in materia di privacy.

Nello specifico è possibile ricaricare il CREDITO MENSA (cioè acquistare dei Buoni Virtuali), effettuando i pagamenti secondo le seguenti modalità:

- per tutti gli utenti iscritti al servizio: presso la sede e le filiali abilitate della Cassa Rurale Alta Valsugana, comunicando il CODICE BANCA sopra indicato e l’importo da pagare, o presso gli ATM bancari 24 ore self service, se abilitati, delle Casse Rurali Trentine, oppure attraverso MAV (da generare in autonomia da parte del genitore tramite il Portale Genitori; il codice MAV potrà in alternativa al Portale Genitori essere generato tramite SMS, mandando un messaggio SMS al numero 3202041778), con pagamento presso qualsiasi istituto di credito, ATM bancario, home banking, utilizzando il MAV generato tramite il portale genitori. In tutti i casi ad operazione effettuata verrà rilasciato uno scontrino, che si consiglia di conservare, dal quale risulta l’importo del versamento effettuato e il saldo aggiornato del credito pasti. Per istruzioni operative per effettuare le ricariche con la modalità MAV online o mandando un messaggio SMS al numero 3202041778 vedi l'allegato denominato "Informativa pagamento MAV".

- per i soli correntisti delle Casse Rurali Trentine sarà possibile, oltre che mediante i precedenti canali, anche attraverso INBANK se abilitato, tramite l’apposita funzione di pagamento della mensa scolastica (Percorso: Ricariche e utenze – Ricariche – Ricariche buoni pasto)  oppure, sempre se abilitati, anche tramite SMS da inviare al numero 339-9942024 con testo del messaggio: “RBC4” “IMPORTO RICARICA” “CODICE ID” “PRIMA LETTERA COGNOME STUDENTE” (Esempio: RBC4 50 12345678 R; significato del SMS: ricarica di 50 € all’ID 12345678 intestata a Mario Rossi). Per effettuare la ricarica sarà sufficiente indicare il Codice Banca dello studente (quello di 8 cifre) e l’importo da versare.

Indipendentemente dal canale e dall’importo della ricarica, verrà applicata una commissione fissa a favore dell’istituto bancario aderente pari ad €. 1,00 per ogni operazione andata a buon fine.

Attraverso il sistema del pagamento anticipato si possono effettuare i versamenti (ricariche) con importi che verranno ritenuti più opportuni in ragione del costo unitario e del numero di pasti che si intendono acquistare. Il sistema in tal modo consente di creare un credito a proprio favore, che verrà scalato in funzione dei pasti fruiti con la tariffa personale assegnata con l’ICEF o a tariffa massima di €. 4,35 per le elementari e le medie, oppure al costo di €. 4,66 (pari al prezzo di costo) nel caso di consumazione del pasto al di fuori dei c.d. “rientri curricolari obbligatori”, o a tariffa massima di €. 5,00 per le superiori e la formazione professionale, oppure al costo di €. 6,46 (pari al prezzo di costo) nel caso di consumazione del pasto al di fuori dei c.d. “rientri curricolari obbligatori”.

Si precisa che per quanto riguarda il credito residuo alla fine di ogni anno scolastico, lo stesso rimarrà a disposizione di quello successivo. Qualora il percorso scolastico si sia concluso, o nel corso di ogni anno scolastico non si utilizzi più il servizio, si avrà diritto anche al rimborso dell’importo a credito residuo non utilizzato, compilando e consegnando all’ufficio Mense Scolastiche od URP della Comunità l’apposito “Modulo C di rimborso”.

Con il nuovo sistema informatizzato è dunque possibile collegarsi al Portale Genitori  identificandosi tramite il codice utente e la password riservata e personale. Per motivi di sicurezza il portale chiederà all’utente, al primo accesso, di modificare tale password. 

Ad avvenuto esaurimento del credito verrà inviata comunicazione via SMS, qualora sia stato fornito il numero di cellulare, o tramite e-mail/lettera. Tale servizio, denominato “SMS ALERT”, consentirà agli utenti che hanno fornito alla Comunità il numero del cellulare di ricevere - compilando il modulo A - indicazioni ed avvisi, informazioni urgenti/periodiche utili al miglior svolgimento del servizio, quali la conoscenza del saldo attuale, l’esaurimento del credito direttamente sul proprio cellulare.

Il credito residuo alla fine dell’anno scolastico, rimarrà a disposizione di quello successivo. Peraltro, qualora l’alunno abbia:
•    caricato per errore un credito per l’acquisto di buoni pasto virtuali;
•    terminato il ciclo di studi;
•    si sia ritirato dalla scuola e/o non frequenti altri corsi negli Istituti Scolastici della Comunità;

è possibile, su specifica mail di richiesta della famiglia:

•    il trasferimento del credito residuo su altro studente (es. fratello/sorella), utilizzando il Modulo B;
•    il rimborso dell’importo a credito residuo non utilizzato (non saranno però oggetto di rimborso importi inferiori o uguali ad €. 5,00.=; vd. deliberazione giuntale n. 44 dd. 17.03.2015), da effettuarsi compilando apposito Modulo C.

Per qualsiasi contestazione relativa alle presenze pasto rilevate, è possibile richiedere motivatamente eventuali modifiche al Servizio Mense della Comunità - tramite il portale genitori/mail/comunicazione scritta - tassativamente entro l’ultimo giorno del mese successivo alla consumazione del pasto stesso. Non saranno prese in considerazione contestazioni pervenute oltre il suddetto termine (vedi l'allegata "Circolare annullamento rilevazione presenze pasto servizio mensa su portale School Net").

Si prega di comunicare sempre eventuali variazioni anagrafiche e telefoniche/mail direttamente anche alla segreteria del proprio istituto didattico, competente all’aggiornamento dei dati sulla piattaforma informatica della scuola.

Per ulteriori informazioni rivolgersi al Servizio Istruzione, Mense e Programmazione, signora Rita Nicolussi Moro (0461-519500) oppure all'Ufficio Relazioni per il Pubblico (0461-519540).