Ti trovi in:

Home » Aree Tematiche » Serenamente Anziani » 7. I Buoni Lavoro Inps

7. I Buoni Lavoro Inps

La famiglia che necessità della Badante in modo discontinuo e saltuario può accedere ai Buoni Lavoro INPS.

I Buoni Lavoro INPS, chiamati anche Voucher, rappresentano una modalità riconosciuta per remunerare le prestazioni di Assistenza Familiare, quando sono richieste per periodi brevi e in maniera sporadica ed intermittente. E’ il caso, ad esempio, dei servizi di cura attivati dalla famiglia in aiuto ad una fase post operatorio, ad una lunga convalescenza, ad un periodo festivo, ...

Cosa sono?

I Buoni Lavoro INPS rappresentano un vero e proprio sistema di pagamento:

  • la famiglia, nella sua veste di “datore di lavoro”, remunera le prestazioni lavorative svolte dalla Badante,la lavoratrice, attraverso i Buoni Lavoro INPS  che si presentano su supporto cartaceo.

Il Buono Lavoro INPS ha un valore di 10 euro per ogni ora di lavoro, così articolato:

  • 75% compenso diretto alla lavoratrice,
  • 13% gestione separata INPS (a favore della posizione pensionistica personale della lavoratrice),
  • 7% assicurazione INAIL, a favore del datore di lavoro e della lavoratrice in caso di eventuali incidenti sul lavoro,
  • 5% per la gestione del servizio.

Pertanto per ogni Buono Lavoro INPS del valore di 10 euro/ora acquistato dalla famiglia, la lavoratrice riceve 7.50 euro e vede versata la restante quota di 2.50 euro tra INPS, INAIL e gestori del servizio.
I Buoni Lavoro INPS si rivolgono a particolari tipologie di lavoratori, quali studenti, disoccupati, casalinghe, pensionati, ....
Per avere un’informazione puntuale sulle tipologie di lavoratori che possono usufruire di tale strumento è consigliabile visitare il sito dell'INPS www.inps.it (apre il link in una nuova finestra).

Quali accordi tra la famiglia e la badante?

La Famiglia è tenuta ad acquistare un numero di Buoni Lavoro pari al compenso complessivo pattuito con la Badante (che deve comunque essere contenuto nel limite massimo previsto dalla legge) per lo svolgimento delle prestazioni accessorie.
Ad acquisto avvenuto, preventivamente o contestualmente all'inizio dell'attività lavorativa, la famiglia dovrà provvedere all'attivazione dei Buoni, utilizzando i canali sotto riportati, e indicando:

  • le generalità anagrafiche del soggetto che ha acquistato il carnet dei Buoni;
  • le generalità anagrafiche del lavoratore;
  • la tipologia di incarico affidata al lavoratore;
  • la sede dei lavori;
  • la durata dell'incarico.

Al termine del periodo di Assistenza Familiare la Badante riceverà dalla famiglia l’ammontare dei Buoni Lavoro come concordato inizialmente e potrà quindi riscuotere la parte netta a lei riservata presso una sede autorizzata e trascorsi due giorni dalla fine dei lavori.

Quali vantaggi offrono?

- per la famiglia:

  •  assicurano che il lavoro si svolga in legalità e comprendono la copertura assicurativa INAIL in caso di eventuali incidenti sul lavoro;
  •  non richiedono la stipula di nessun tipo di contratto, anche se si consiglia alla famiglia di precisare con formula scritta alla lavoratrice, che la tipologia di rapporto di lavoro instaurato è di tipo accessorio;

- per la Badante il compenso ricevuto tramite i Buoni Lavoro INPS:

  • non è soggetto ad imposizione fiscale, quindi non rappresenta reddito;
  • non incide sullo stato di inoccupata o disoccupata, pertanto la lavoratrice può mantenere la propria eventuale iscrizione alle liste del Centro per l’impiego;
  • è cumulabile con altri trattamenti pensionistici in corso.

Dove si acquistano?

La famiglia può acquistare i Buoni Lavoro INPS presso:

  • le sedi dell’INPS;
  • i tabaccai che aderiscono alla convenzione INPS - FIT, visualizzabili tramite apposite vetrofanie;
  • le banche abilitate;
  • gli Uffici postali;
  • oppure attraverso procedure telematiche, accedendo al sito www.inps.it.

Nella fase di acquisto il familiare, nella sua veste di datore di lavoro, dovrà esibire la Tessera Sanitaria per la lettura del codice fiscale.

Importante per la famiglia:

Prima dell’inizio della prestazione lavorativa (anche il giorno stesso purché prima dell’inizio dell’attività lavorativa) la famiglia ha l'obbligo di:

1. Effettuare la comunicazione di attivazione obbligatoria, scegliendo tra queste tre modalità alternative:

  1. telefonando al Contact Center INPS-INAIL al numero gratuito da numero fisso 803.164, oppure da cellulare al n. 06164164, con tariffazione a carico dell’utenza chiamante;
  2. collegandosi al sito www.inps.it e attivando la connessione alla pagina “Lavoro accessorio”;
  3. recandosi personalmente presso una sede INPS.

La mancata comunicazione all’INPS/INAIL prevede l’applicazione della ‘maxi sanzione’, di cui all’art. 4, comma 1, lett. a), della Legge n.183/2010 (c.d. ‘Collegato Lavoro’), come indicato nella Circolare INPS n. 157 del 7/12/2010.

2. Verificare che la Badante non abbia superato il limite economico consentito dalla legge. A tal fine la famiglia dovrà richiedere alla lavoratrice una dichiarazione scritta in ordine al non superamento degli importi massimi previsti, riferita sia ai Buoni INPS riscossi nell’anno solare sia a quelli maturati presso altri committenti e non ancora riscossi che a quelli che riceverà dall’assistenza al proprio congiunto.

L’acquisizione di tale dichiarazione costituisce elemento necessario e sufficiente ad evitare, in capo al datore di lavoro, eventuali conseguenze di carattere sanzionatorio.

La procedura di utilizzo dei buoni lavoro Inps è semplice?

L’iter amministrativo richiesto dall’INPS per utilizzare i Buoni Lavoro è di facile applicazione e offre alla famiglia e alla Badante la serenità del loro operato.

Tuttavia seguire per la prima volta un adempimento può apparire complesso e scomodo. In tale situazione la famiglie può scegliere di rivolgersi agli esperti del settore di propria fiducia, quali:

  • gli Uffici INPS;
  • i Patronati;
  • i CAAF;
  • i professionisti abilitati (consulenti del lavoro, dottori commercialisti, esperti contabili, ragionieri, …).

Per saperne di più

Per conoscere i requisiti e gli adempimenti relativi all’utilizzo dei Buoni lavoro INPS la famiglia e la Badante possono consultare il sito dell’INPS: www.inps.it (apre il link in una nuova finestra).

Dalla Home Page scegliere: utilizzare i buoni lavoro oppure attivare i buoni lavoro.